1/1

14/15 FEBBRAIO 2O2O

CARTOLINE DA CASA MIA

di ALESSANDRO VITIELLO HOME GALLERY

Nel contesto de “La Bella Stagione” 2020

 

con
BRUNO PETROSINO

Regia

MARCO PRATO

Testo di

ANTONIO MOCCIOLA

Con la compartecipazione del Consiglio Regionale della Toscana

Progetto “HUMANITAS: Nozza d’Oro con i Diritti”

#FestaDellaToscana2019

LO SPETTACOLO

Un disadattato. Così la società liquida un uomo, specie se giovanissimo – e dunque obbligato alla Vita – che decide di isolarsi in una stanza. Per giorni, per mesi, forse per sempre.

Il fenomeno, che in Giappone è una vera e propria emergenza, tanto da meritare un nome apposito (Hikikomori), sta arrivando anche in Europa, e coinvolge soprattutto giovani uomini dai 15 al 35 anni.

 

Fosco ne ha 26, ha lasciato tutto, non possiede più nulla.

Nudo in una scena nuda, violentato da un quadrato di luce nel buio che ne fissa il perimetro d'azione come un ring (o una gabbia), ci comunica il suo disagio, il suo esilio volontario, e scrive ai suoi ex affetti, da cui ha divorziato.

 

Sussurri e grida dal fondo di un pozzo psicotico e lucidissimo, nevrotico e pacificato, bipolare e centratissimo. Fosco ci parla dal nulla, e nel nulla rientrerà.

I suoi cappelli sono caduti nel vuoto.

Gesti d'amore che non abbiamo capito, o voluto capire.

Pensieri alla deriva. 
 

 

GALLERIA FOTO

Foto di Gianni Mattonai

pulsante tutte le foto.png