STAGIONE TEATRALE

"DIRE FARE BACIARE" 2O21

stag2021.jpg

Come Istituzione Culturale e come Artisti sentiamo forte la responsabilità di costruire nuove fondamenta dove poggiare processi creativi identitari aiutando ed aiutandoci nella costruzione fondamentale della "Cura". Su questo concetto abbiamo costruito "un nuovo Tempo del Teatro" dedicando molta più attenzione al processo della socialità: la cura degli altri e di noi con gli altri! Ora è tempo di RI-CREARE.

Così da ora in poi il nuovo Cartellone Artistico e Culturale prenderà il nome di "DIRE, FARE, BACIARE – Festival di Teatro Contro-Corrente".

TRE gli elementi che vanno a comporre il Cartellone:

Il DIRE (parlare ed ascoltare): trova dimora nello spazio fisico del "Salotto";

Il FARE (sporcarsi le mani, viversi, imparare, educare educandosi): trova dimora nello spazio fisico/temporale del Workshop, del Seminario e del Laboratorio;

Il BACIARE (l’atto dell’innamoramento verso il Teatro e l’Arte): trova dimora nella visione di Spettacoli e Performaces artistiche.
 

"LA BELLA STAGIONE" 2O2O

stagione 2020.jpg

Siamo al quinto anno di gestione del Teatro Comunale di S. Maria a Monte.

E siamo, anche, ai nostri primi venti anni di r-esistenza.

Grazie al Comune di Santa Maria a Monte anche quest’anno le nostre risorse ed energie creative sono messe al servizio de La Bella Stagione convinti del fatto che la Cultura sia la via maestra per il Riscatto, l’Evoluzione e l’Emancipazione di un popolo che smarrisce a tratti la Memoria del proprio passato e dei propri Talenti.
 

L’Edizione 2O2O si arricchisce di collaborazioni e stima tra artisti provenienti da esperienze teatrali differenti, uniti dal desiderio di portare sul palcoscenico il proprio sguardo sul presente.

Grazie a questi anni di “contaminazioni” siamo riusciti a trovare la nostra strada: il Teatro di Bo’ è un Teatro pensato, una finestra sull’anima, uno sguardo agli orizzonti futuri.

"LA BELLA STAGIONE" 2O19

stagione2019.jpg

Noi siamo chi incontriamo.”

Facciamo di questa frase di Mimmo Lucano la “bandiera” del nostro nuovo impegno artistico e culturale. Ci prepariamo al nostro quarto anno di gestione del Teatro Comunale di Santa Maria a Monte mettendo in atto processi per rendere sempre più forte l’idea del Teatro Culturale. Convinti più che mai che la Cultura sia il concetto che vada coltivato ogni giorno.

In questi ultimi anni abbiamo assistito a forti cambiamenti anche all’interno della nostra “idea di Teatro” fino a maturare l’idea di un Teatro Vissuto, un Teatro Raccontato, un Teatro Pensato, un Teatro Creato.

 

Iniziamo questo nuovo viaggio già con dei forti numeri che ci sostengono sotto la “bandiera” dell’Umanità: portando nel nostro piccolo Teatro storie di “Uomini e Donne”, storie di Umana Quotidianità